Francia, arresto avvocato penale italiano

studio legale avvocato Montgomery Alabama Usa estradizione sinistro stradale

-Francia, arresto avvocato penale italiano riciclaggio di denaro

In merito al contesto in cui deve evidenziarsi l accertamento del fatto determinato, va detto che è la medesima normativa prevede esplicitamente, senza possibilità di continuità, la circostanza che al pubblico ufficiale sia stato riferito un reato (o pure differente illecito?) e che il seguente e separato processo penale (o pure civile?) ne abbia provato la fondatezza e sia terminato con un giudizio di condanna.

-Southampton Inghilterra
-Svizzera, detenzione arresti carcere avvocato

Dunque la tipologia di non perseguibilità si manifesta in un contesto differente ed indipendente rispetto al processo per oltraggio; ed è dunque possibile che la stessa possa intervenire quando il processo per oltraggio sia già finito con una condanna.

Analizziamo meglio quest altra più complessa circostanza di non perseguibilità, che la normativa evidenzia nei seguenti termini: se per l addebito determinato “l ufficiale a cui l evento è riferito è condannato dopo il riferimento del medesimo evento, l artefice dell offesa non è perseguibile”. Tralasciamo sull ingenuo lapsus del pubblico ufficiale divenuto “l ufficiale”, e precisiamo immediatamente un punto particolarmente interessante, pure per rinforzare quanto detto prima in merito al contesto in cui deve accertarsi la verità del fatto.

studio legale avvocato Duren Germania reati economici reati fiscali

-consulenza legale

Come prima cosa questa particolare normativa riguarda l unica circostanza che al pubblico ufficiale sia stato riferito un comportamento costituente reato (ad esempio di avere ricevuto soldi per la realizzazione di atti conformi o contrari agli obblighi di ufficio) e che per essa questi sia stato poi condannato.

In realtà la normativa non sembra prevedere siffatto particolare presupposto, visto che essa si limita a supporre un offesa riguardante il riferimento di un fatto determinato e a stabilire la non perseguibilità nella circostanza in cui il pubblico ufficiale venga per essa poi “condannato”.

-Inghilterra

Quindi, si è proprio sicuri che la legge abbia voluto fare riferimento alle sole condanne “penali” ed escludere dalla circostanza di non perseguibilità il caso che il fatto determinato inerisca un illecito civile?

studio legale avvocato Langenhagen Germania riciclaggio di denaro mandato di arresto europeo

Un illecito, ossia, rispetto al quale sia da supporre in maniera astratta che il processo termini con un giudizio di condanna? Ad esempio al risarcimento del danno? Come spesso succede contano poco le effettive volontà della legge e poi i conti si calcolano facendo riferimento al testo della legge.

-Canada, detenzione arresti carcere avvocato

E non sembra che in tale circostanza il contenuto della normativa escluda la possibilità sopra evidenziata, per la fondata motivazione che in essa si parla di “fatto determinato” e di pubblico ufficiale poi “condannato” per siffatto evento.

Riparliamo adesso di quello che abbia tralasciato e accertiamo se la circostanza di non perseguibilità possa agire nell ipotesi in cui l addebito lesivo riguardi il riferimento di un reato (o altro illecito) per cui si sia già avuto un giudizio di condanna.

-Wells Inghilterra

studio legale avvocato Kabel Germania truffa frode trasferimento detenuti

A prima vista si potrebbe sostenere l ipotesi che la circostanza di non perseguibilità si presenti pure in questo specifico caso; ovvero quando il pubblico ufficiale sia già stato condannato per il fatto determinato e l addebito lesivo inerisca proprio siffatta condizione, con modi oggettivamente atti a screditarne onore e prestigio.

Sarebbe, difatti, del tutto facile tener conto della “verità” dell addebito lesivo e determinato e dunque attuare la circostanza di non perseguibilità. In questa visione potrebbe ritenersi che il riguardo normativo alla condanna “dopo il riferimento del fatto” non vuol dire che i fatti per cui si sia già avuta la condanna siano fuori dal raggio di azione della circostanza di non perseguibilità.

-Stati Uniti Usa, detenzione arresti carcere avvocato

Molto più facile sarebbe dire che siffatta concezione vorrebbe evidenziare che i fatti precedenti sono già “accertati” e rispetto ad essi non resta che constatarne la loro veridicità, da cui deriverebbe automaticamente l attuazione della circostanza di non perseguibilità.

-Wolverhampton Inghilterra

Non vanno, tuttavia, tenute da parte alcuni dubbi. In primis deve evidenziarsi che in merito al primo comma dell articolo 596 c.p. l artefice di azione offensive dell onore e della reputazione in generale “non è autorizzato a provare, come sua innocenza, la verità o la notorietà dell evento riferito al soggetto offeso”.

Ed è chiaro come siffatto criterio sia fondamentale per ricostruire sistematicamente una normativa che, alla fine e nella più estesa conformazione, condanna le offese all onore ed alla reputazione.

In secondo luogo va sottolineato che la normativa in questione non rinviene la prova liberatoria nella “verità” del fatto, come poteva essere se si fosse affermato che l offesa non è perseguibile ove inerisca il riferimento di un fatto vero, con gli intuibili effetti sia sul piano delle tipicità del comportamento che su quello della deroga al criterio espresso nel comma 1 dell articolo 596 c.p.. A ben vedere la normativa fa derivare la non perseguibilità dalla circostanza che la verità del fatto sia accertata.

Please publish modules in offcanvas position.